08 Ago

GeForce GTX 1080 e GTX 1060 con memorie overcloccate: due proposte da ASUS

NVIDIA ha esteso le potenzialità delle schede GeForce GTX 1080 e GeForce GTX 1060 offrendo ai partner la possibilità di utilizzare memorie più veloci, rispettivamente a 11 Gbps e 9 Gbps. ASUS ha implementato questa opzione in due schede destinate agli utenti più appassionati, che abbiamo analizzato a confronto con le corrispondenti versioni Founders Edition di NVIDIA.

Nuove memorie video dal clock più elevato

In occasione del debutto ufficiale delle schede GeForce GTX 1080Ti, avvenuto all'inizio del mese di marzo 2017, NVIDIA ha introdotto due importanti novità nella propria gamma di schede GeForce GTX 1000. Per queste schede NVIDIA fornisce delle indicazioni di base sulle specifiche di funzionamento, riassunte in quelle che sono le caratteristiche delle schede Founders Edition; i partner NVIDIA produttori di schede video sono però liberi di intervenire a loro piacimento sviluppando prodotti che si differenziano per sistema di raffreddamento, costruzione del PCB e ovviamente specifiche di funzionamento.

Da questo il proliferare di schede overcloccate di serie, capaci di offrire prestazioni velocistiche più elevate grazie ad una customizzazione della scheda. Abbiamo trattato in passato soluzioni di questo tipo, soffermandoci sulle schede basate su GPU GeForce GTX 1080 e su quelle con chip GeForce GTX 1070. In quelle analisi avevamo visto come i partner AIB di NVIDIA avessero operato scelte differenti in termini di design e di specifiche di funzionamento, ma che in generale queste avessero portato ad ottenere prestazioni superiori e un funzionamento più silenzioso ed efficiente rispetto a quanto proposto da NVIDIA con le schede Founders Edition.

L'overclock di serie che NVIDIA offre come opzione ai partner AIB è stato in parte rivisto con il debutto delle schede GeForce GTX 1080Ti: per i modelli GeForce GTX 1080 e GeForce GTX 1060 è offerta una opzione OC, grazie alla quale sono utilizzate memorie video capaci di operare ad una frequenza superiore rispetto a quelle di specifica originarie. Parliamo di moduli GDDR5X da 11 Gbps per le schede GeForce GTX 1080, con soluzioni GDDR5 da 9 Gbps per quelle GeForce GTX 1060, così come riportato nella tabella seguente.

Le schede custom dei produttori AIB basate su GPU NVIDIA GeForce GTX 1080 e GeForce GTX 1060 sono tipicamente caratterizzate da overclock della GPU di vario livello a seconda della personalizzazione, ma salvo rari casi questo implica una variazione della frequenza di clock di default della memoria video. Solo alcuni produttori sono intervenuti in questa direzione con alcuni dei propri modelli, con variazioni molto contenute e in alcuni casi accessibili unicamente abilitando una specifica modalità overclock da pannello di configurazione della scheda.

Che NVIDIA offra quindi ai partner l'opzione di overcloccare di serie le proprie schede GeForce GTX 1080 e GeForce GTX 1060 anche per quanto riguarda la memoria video rispetto alle specifiche originarie è una opzione molto interessante. Il vantaggio prestazionale che se ne ottiene è più evidente alle risoluzioni elevate, quelle dove tipicamente i frames sono vincolati più dalla bandwidth della memoria video rispetto alla pura potenza della GPU rispetto a quanto non avvenga a risoluzioni più contenute.

Abbiamo ricevuto in redazione due schede ASUS che sono caratterizzate da overclock di serie della memoria video: si tratta dei modelli GeForce GTX 1080 11Gbps GDDR5X Strix Gaming OC Edition e GeForce GTX 1060 9 Gbps GDDR5 OC Edition, entrambe soluzioni che non si rifanno al reference design delle schede Founders Edition venendo invece basate su PCB e sistemi di raffreddamento sviluppati ad hoc da Asus.

La scheda ASUS GeForce GTX 1080 11Gbps Strix è caratterizzata da una costruzione speculare a quella del modello Strix con memorie da 10 Gbps: troviamo quindi un voluminoso e ingombrante sistema di raffreddamento a tripla ventola, capace di assicurare una efficiente dissipazione termica con una estensione laterale che va poco oltre i canonici 2 slot. L'alimentazione gestita da un connettore a 6 pin affiancato ad uno a 8 pin, con il plus della presenza di due connettori per ventole di alimentazione supplementari da installare nel sistema e da governare direttamente attraverso il panello di hardware monitoring della scheda video.

Per la scheda Asus GeForce GTX 1060 9Gbps OC Edition troviamo un design molto più compatto, caratterizzato da un PCB dall'ingombro contenuto pur con una estensione laterale che si mantiene pari a 2 slot. Il consumo della GPU NVIDIA GeForce GTX 1060, pur con l'overclock di serie, ha permesso di utilizzare un sistema di raffreddamento con un voluminoso radiatore dotato di heatpipes abbinato a due ventole che entrano in funzione solo quando la temperatura della GPU supera una determinata soglia. Il pannello delle connessioni posteriori vede porte Display Port, DVI e HDMI mentre l'alimentazione è assicurata da un singolo connettore a 6 pin.

Anche in questo caso le frequenze di clock sono overcloccate di serie con due differenti livelli di impostazione tra default e OC; nel secondo caso anche la memoria video è stata oggetto di un lieve incremento delle prestazioni velocistiche ma non al livello da cambiare radicalmente il quadro rispetto alle impostazioni di default.

       

┬ę JDS Computers srl 2017. Tutti i diritti sono riservati - P.IVA 02134100466